Figlia vegana minaccia la madre: “Smetti di fare il ragù o ti accoltello”

Il ragù alla bolognese finisce per essere al centro di una furiosa lite nel modenese. Una donna di 68 anni che ama la cucina tradizionale emiliana e l

lettura in 1 min

Il ragù alla bolognese finisce per essere al centro di una furiosa lite nel modenese. Una donna di 68 anni che ama la cucina tradizionale emiliana e la figlia di 47, vegana e disoccupata, sono finite davanti al giudice di pace. La 47enne esasperata dall’odore di carne ha minacciato la mamma, che stava preparando il ragù, con un coltello. «Adesso ci penso io a farti smettere — ha esclamato, come si legge nella denuncia — se non la smetti di fare il ragù ti pianto un coltello nella pancia». La lite risale al marzo 2016, quando la 68enne ha presentato denuncia. Il caso, visto il contesto nel quale si è sviluppato, è stato considerato dagli inquirenti come una minaccia semplice ed è così finita, per competenza, sulla scrivania del giudice di pace. Nei giorni scorsi, come racconta la «Gazzetta di Modena», si è celebrata la prima udienza. Il giudice Nadia Trifirò ha fissato una nuova udienza per giugno dove, come prevede l’ordinamento, ci sarà un tentativo di conciliazione.

Commenti