Mensa, bando provvisorio: Quadrelle verso l’esclusione

E c'è il primo ricorso in relazione al bando biennale. Anche qui protagonista Quadrelle

Doveva concludersi oggi l’iter per l’affidamento temporaneo del servizio mensa per le scuole del capoluogo. Così non è stato. A determinare il rinvio,

lettura in 1 min

Doveva concludersi oggi l’iter per l’affidamento temporaneo del servizio mensa per le scuole del capoluogo. Così non è stato. A determinare il rinvio, stando a quanto trapelato da viale dell’Università – sede dell’assessorato alle politiche scolastiche – la quasi certa esclusione dalla gara di una delle tre ditte invitate dal Comune a partecipare alla procedura negoziata.

Si tratterebbe proprio della Quadrelle, la cooperativa irpina già protagonista in passato del ‘caso mensa’. A determinarne l’esclusione, alcune mancanze nell’atto della presentazione delle domande. Un errore non sanabile che la commissione di gara, convocata a questo punto per domani mattina, dovrebbe punire con l’estromissione dalla procedura.

In corsa, dunque, resterebbero soltanto Ristora e Capital Vegezio, le due associazioni temporanee d’impresa che avevano preso parte alla gara poi annullata per l’intervento dell’Anac. L’aggiudicazione dovrebbe avvenire giovedì mattina.

Ma il capitolo Quadrelle non si esaurisce qui. La cooperativa di Quindici, infatti, ha presentato ricorso in relazione al bando biennale pubblicato da palazzo Mosti lo scorso 16 novembre. Una scelta conseguenziale alla richiesta di Quadrelle di vedersi assegnato l’affidamento quinquennale del servizio mensa in base alla sentenza a suo favore pronunciata dal Consiglio di Stato.

mercatini natale 2017

Commenti