Tempo di lettura: 2 minuti

Dalla seconda metà del 2020 partirà la sperimentazione a Napoli, Salerno e Avellino, oltre che alle rispettive province, per i pagamenti dei biglietti dei mezzi pubblici locali tramite carte di credito o di debito. L’accordo è stato raggiunto quest’oggi tra il Consorzio UnicoCampania e SIA, azienda leader nel settore della progettazione, realizzazione e gestione di infrastrutture e servizi tecnologici. 

Dalla prossima estate, quindi, i cittadini e i turisti che arriveranno in Campania potranno pagare il biglietto della metropolitana, del treno, della funicolare o dell’autobus con carte dotate di tecnologia NFC. Grazie all’innovativo servizio che si basa sull’infrastruttura di SIA, inoltre, sarà possibile utilizzare la propria carta di credito come se fosse un abbonamento.

“Grazie alla tecnologia di SIA, la Campania sarà la prima regione in Italia ad adottare un sistema integrato di pagamento digitale nel trasporto pubblico. Ne siamo particolarmente fieri, perché è una ulteriore conferma del nostro contributo al percorso di innovazione che il nostro Paese ha intrapreso e su cui sta progressivamente accelerando. Presto Napoli e tutti i capoluoghi di provincia campani entreranno nel novero delle grandi città – come Milano, Venezia e Roma – che stanno utilizzando la nostra piattaforma per digitalizzare milioni di titoli di viaggio. Il pagamento elettronico entra così nella quotidianità dei cittadini e diventa, de facto, uno standard alternativo al contante”, ha dichiarato Eugenio Tornaghi, Direttore Marketing & Sales di SIA.