Tempo di lettura: 3 minuti

Ariano Irpini – Eduscopio. Fondazione Agnelli. In questi giorni stiamo assistendo ad una corsa ad accaparrarsi un posto all’interno delle classifiche delle “scuole migliori”. “Scopri quali scuole della tua zona danno una marcia in più per l’università e il mondo del lavoro e scegli quella più giusta per te”.

Un messaggio forte, quello che troviamo sulla home page di Eduscopio. E quindi tutti, in una sorta di “caccia all’oro” si stanno precipitando a comunicare la propria posizione. Qualche giorno fa, uno dei maggiori quotidiani della provincia ha anche dedicato un’intera pagina alla questione. Ma si tratta di dati. E vanno interpretati. O meglio vanno divulgati in modo serio e preciso. Esplorando il sito di “Eduscopio, edizione 2019\2020” si può ricercare la “scuola migliore” fino al massimo ad un raggio di 30 chilometri. E, dunque, se l’osservatore si pone in una certa porzione del territorio non può pretendere di estendere la sua conoscenza al “mondo conosciuto”, ma al massimo ad una distanza di trenta chilometri dalla sua posizione.

Ed ecco che Ariano Irpino e l’Istituto Superiore di Secondo Grado “Ruggero II” diventano degli “sconosciuti” all’interno della provincia di Avellino. Evidentemente chi ha osservato, prima di cimentarsi a scrivere un articolo a prima vista corretto, avrebbe dovuto fare due conti con la geografia e avrebbe dovuto accorgersi che nel cerchio di raggio uguale a trenta chilometri veniva escluso un istituto ubicato sul “cucuzzolo” di Ariano Irpino, ovvero il Ruggero II.

Ad una attenta analisi, questa prestigiosa istituzione scolastica, assente da tutte le classifiche risulta invece: al secondo posto, per l’indirizzo Tecnico – Tecnologico, al secondo posto per l’indirizzo Tecnico – Economico, al terzo posto per l’indirizzo Linguistico, al secondo posto per l’indirizzo Scienze Umane, al secondo posto per l’indirizzo Artistico. Posizioni, dunque, degne di nota rispetto ad altre scuole che si trovano nel raggio di trenta chilometri da Ariano Irpino.

Un raggio che include tra l’altro anche la città di Benevento. Sulla questione è intervenuta la dirigente scolastica del Ruggero II, prof.ssa Teresa De Vito: “Siamo rimasti sconcertati rispetto all’analisi formulata da alcuni quotidiani relativa alla stima di Eduscopio. Sulle prime non ci siamo fermati ai dati, ritenendo di non dare peso a quanto riportato. Successivamente, ci è sembrato opportuno dare una corretta informazione nel rispetto dell’utenza e con l’unico interesse di contribuire a quel miglioramento della qualità della vita da noi sempre auspicato. Siamo la scuola dei fatti, dei progetti, delle idee. Ho ereditato una scuola in splendida forma e con il mio staff, i miei docenti, il personale Ata e soprattutto con i nostri alunni stiamo puntando al top. Amiamo la nostra scuola e per dirla alla Vecchioni “non smetteremo mai di amarla, perché un futuro migliore per tutti è scritto nel miglior presente che riusciamo a realizzare insieme”.