Tempo di lettura: 2 minuti

Avellino – Arriva puntuale la risposta della Curva Sud Avellino alle dichiarazioni del Presidente Walter Taccone. All’Hotel de la Ville il direttivo ha convocato una conferenza stampa per chiarire diversi aspetti.

“La nostra faccia c’è sempre – spiega – Franco Iannuzzi leader della Curva Sud – Non permetto a nessuno di puntare il dito contro i ragazzi della Sud – continua – Il calcio è cambiato. Oggi noi ed altri amici abbiamo ancora la diffida tutto ciò per difendere questa maglia. Non ci fermeranno mai”. “Al Presidente Taccone gli ripeto che la faccia c’è sempre non ci siamo mai nascosti – continua Iannuzzi – Noi in questo momento non vogliamo questo personaggio. Vogliamo la trasparenza, è arrivato il momento di riunire tutte le componenti. In passato abbiamo fatto qualcosa di importante restando uniti. L’ultimo aspetto che mi preme sottolineare è uno, il logo dell’Us Avellino è dei tifosi“.

“Sarà contestazione dura, ma civile” così Frank Pennisi del direttivo Curva Sud: “Le parole del Presidente Taccone non ci vanno giù per dei semplici motivo – continua – La conferenza di stampa di ieri era solo per gli addetti ai lavori. L’aspetto negativo è che siamo stati derisi. Contro la società da oggi in poi sarà contestazione dura, ma sarà civile. Noi abbiamo deciso la nostra strada. Non dobbiamo tirare i calci a nessuno. Taccone non ha il diritto di offenderci ma soprattutto reputandoci violenti. Il secondo aspetto riguarda metterci la faccia. Lo ha già sottolineato Franco noi ci siamo sempre. Vogliamo invitare il presidente ad un vero incontro pubblico”