Tempo di lettura: 1 minuto

Avellino – E’ stato beccato a telefonare con un microcellulare, questo l’ultimo fenomeno accaduto nel carcere di Avellino, dove gli agenti della Polizia Penitenziaria hanno beccato il detenuto intento a conversare al telefono mentre era in cella. A darne notizia è il sindacato Osapp attraverso il segretario regionale Vincenzo Palmieri e il dirigente nazionale Maurizio Russo:Constatiamo che i penitenziari, in caso di specie quello di Avellino, sono diventate vere postazioni telefoniche che permettono alla criminalità la comunicazione con l’esterno”.