Tempo di lettura: 2 minuti

Avellino – Malgrado un’interruzione in avvio a causa di un guasto all’impianto dell’illuminazione, l’Avellino grazie a Angelo D’Angelo fa suo il match con il Matera: l’aspetta l’Hellas Verona. Nei prossimi giorni verrà fissata la data del terzo turno di Tim Cup. Al termine della gara, Walter Novellino, tecnico dei lupi ha dichiarato: “Il lavoro paga sempre – spiega – Non abbiamo ancora raggiunto la condizione ottimale, ma l’importante è aver passato il turno. Era importante chiudere le loro linee di passaggio, abbiamo creato tanto e giocato bene. Il calcio è questo. Nel complesso la squadra ha giocato bene. Castaldo ha fatto benissimo il ruolo di Ardemagni, che ora dovrà conquistarsi il posto (sorride, ndr.). Si sono viste le strutture di gioco che stiamo preparando giorno per giorno“.

Avellino – Matera 1-0

Marcatore: pt 11′ D’Angelo

Avellino (4-1-4-1): Radu; Laverone, Suagher, Migliorini, Rizzato; Di Tacchio; Molina (21′ st Camarà), Moretti, D’Angelo (29′ st Falasco), Bidaoui (41′ st Ngawa); Castaldo. A disp.: Lezzerini, Kresic, Pecorini, Asencio. All.: Novellino

Matera (3-4-3): Golubovic; De Franco, Stendardo, Scognamillo; Di Lorenzo, Salandria, Maimone (16′ st Sartore), Casoli; Strambelli (27′ st Battista), Corado (36′ st Maciucca), Giovinco. A disp.: Mittica, De Rose, Hisay, Dugandzic, Dellino. All.: Auteri

Arbitro: Balice della sezione di Termoli. Assistenti di linea: Robilotta di Sala Consilina e Luciano di Lamezia Terme. Quarto uomo: Nasca di Bari

Note: Ammoniti: Corado, Scognamillo e Ngawa per gioco falloso. Angoli: 4-10. Spettatori: 4500