Tempo di lettura: 3 minuti

Avellino – Tris servito, l’Avellino batte tra le mura amiche la Paganese. Un risultato rotondo che non arrivava dallo scorso marzo contro il Potenza. Le reti portano le firme di Di Gaudio, Tito e Gagliano.

Primo tempo.  Lupi incerottati all’annuncio delle formazioni. Ciancio ha ancora fastidio alla schiena, che sta curando. Carriero, Maniero, Scognamiglio e D’Angelo non hanno ancora smaltito i problemi fisici avuti nelle scorse settimane. Kanoutè è squalificato. Ci prova subito la Paganese all’11. Tiro ciccato da Piovaccari e con un siluro di Tissone respinto dalla difesa biancoverde. Primo cambio della gara al 13’: Piovaccari getta la spugna, dentro Iannone. Al 18’ ciabattata di Plescia, che colpisce malissimo il pallone dal limite dell’area e lo spedisce a circa dieci metri dalla porta di Baiocco. Paganese in avanti al 20’. Calcio di punizione di seconda battuto da Firenze, il cui rasoterra deviato dalla barriera è stato bloccato in due tempi da Forte. Al 32’ ci prova l’Avellino, Rizzo penella per Plescia: l’inzuccata finisice tra le braccia di Baiocco. Risponde la Paganese al 34’, Zito serve Zanini che da due passi ci prova; Forte dice di no. Asse palermitana al 44’, Rizzo si invola crossa per Plescia che ci prova di testa, Baiocco devia in calcio d’angolo. Dopo un minuto di recupero termina il primo tempo. Risultato inchiodato sul punteggio di pareggio.

Secondo tempo. Ci prova l’Avellino al 50’. Cross dalla destra di Micovschi, pallone in area piccola, Scanagatta manca l’intervento, ma Di Gaudio non ne approfitta, lisciando il pallone a un metro dalla porta. Ospiti in dieci uomini al 52’. Seconda ammonizione per il difensore della Paganese, che trattiene e butta giù Plescia rimediando l’espulsione. Al 57’ cross di Tito dalla sinistra, Plescia in buona posizione ma con scarso coordinamento colpisce male di testa e spedisce il pallone oltre la traversa. La rete arriva sessanta secondi dopo. Conclusione di De Francesco dal limite, deviato da un difensore avversario. Il pallone si impenna e arriva dalle parti di Di Gaudio, che apre il piatto destro rasoterra e fredda Baiocco. Al 68’ Zanini trattiene Mastalli in area, calcio di rigore. Baiocco respinge la conclusione di Tito, che poi si avventa sulla ribattuta e con due tentativi riesce a spingere il pallone in porta. Minuto 90’, sprint di Micovschi sulla destra e assist per Gagliano, che scarica un bel tiro deviato in corner da Baiocco. Il tris è nell’aria, cross dalla bandierina, Gagliano difende il pallone dagli attacchi di Zito e Scanagatta e scarica un gran destro alle spalle di Baiocco.

Il tabellino di Avellino-Paganese 3-0:

Rete: 58’st Di Gaudio (A); 70’st Tito (A); 91’st Gagliano (A)

Avellino (3-4-3): Forte; Silvestri, Dossena, Bove (55’st Mastalli); Rizzo, Aloi, De Francesco (89’st Matera), Tito; Micovschi, Plescia (65’st Gagliano), Di Gaudio (89’st Mignanelli). A disp.: Pane, Sbraga, Mignanelli, Mastalli, Matera, Ciancio, Messina, Gagliano, Maniero. All.: Braglia.

Paganese (3-5-2): Baiocco; Sbampato, Schiavi (4’st Scanagatta), Bianchi; Zanini, Firenze, Tissone (64’st Vitiello), Zito, Manarelli; Guadagni, Piovaccari (13’pt Iannone). A disp.: Pellecchia, Caruso, Vitiello, Viti, Perlingieri, Pica, Sussi, Scanagatta, Iannone, Del Regno. All.: Grassadonia.

Arbitro:  Daniele Rutella della sezione di Enna. Assistenti: Andrea Torresan della sezione di Bassano del Grappa e Maicol Ferrari della sezione di Rovereto. Quarto uomo: Samuele Andreano della sezione di Prato.

Note:espulsi: Bianchi (A); ammoniti: Bianchi, Zanini, Scanagatta, Zito (P), Bove, Dossena (A); angoli 7-3; recupero: 1’pt – 4’st