Tempo di lettura: < 1 minuto

Avellino – Nella mattinata odierna in Via De Sanctis aleggiava un leggero alone di mistero. Il tutto è riconducibile alla scomparsa delle due teste de “I pensatori”. L’opera realizzata dall’artista irpino Arcangelo Esposito. In un primo momento, in molti, hanno pensato ad un raid vandalico, ma non è stato così. Le due statue sono state rimosse per essere ripulite e restaurate. L’opera è stata sempre oggetto di una lunga querelle, soprattutto, per la modica cifra costata alle casse comunali: circa 25mila euro.