- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

La città di Avellino e non solo piange la scomparsa di Rosanna Rebulla. Docente di Matematica e’ stata assessore alle Politiche sociali sotto l’amministrazione guidata da Antonio Di Nunno. Sempre impegnata nel sociale Rosanna Rebulla, che aveva da poco compiuto 80 anni, ha ricoperto anche il ruolo di presidente della casa di riposo “Alfonso Rubilli di Avellino. I funerali si terranno domani mattina alle 11.00 al Santuario del SS. Rosario di corso Vittorio Emanuele.

Sono addolorato per la scomparsa della prof.ssa Rosanna Rebulla, che fu consigliere comunale di Avellino, esponente del centro sinistra, cattolica impegnata. La Sua prematura dipartita è una perdita gravissima per Avellino”. Così in una nota l’onorevole Gianfranco Rotondi

“Ho appena saputo con immenso dispiacere che ci ha lasciato Rosanna Rebulla. Il suo impegno ha lasciato una traccia indelebile nella vita della città di Avellino – scrive, Francesco Todisco –  Impegno scolastico, sindacale, istituzionale e politico. Ma più di tutto un impegno sociale volto alla solidarietà verso le persone più fragili della nostra comunità. Sarebbe lunghissimo l’elenco delle cose fatte da Rosanna nelle sue varie esperienze, a partire da quella come assessore alle politiche sociali, ma senza alcun dubbio il ruolo che più di ogni altro ha avvertito come suo è stato quello alla guida del “Rubilli”. Al centro dei suoi pensieri, fino alla fine, c’è stato il legame con questa antica istituzione avellinese che si occupa delle persone più anziane. A Rosanna va il nostro ricordo commosso e la gratitudine verso un’esistenza vissuta a servizio delle persone che più hanno bisogno di quella politica nobile, ideale e militante di cui sentiamo una grande nostalgia”.