Tempo di lettura: 3 minuti

Avellino – Risale l’Avellino che ritrova la vittoria dopo tre ko consecutivi: Asencio nella ripresa decide la sfida contro la Pro Vercelli, che con questa sconfitta si trova mestamente ultima della classe. Walter Novellino si coccola i suoi dopo il successo interno. L’attaccante spagnolo si prende la scena, ma buona prova anche da parte di Moretti e Ngawa. Queste le pagelle della gara Avellino-Pro Vercelli 1-0.

Radu 6 – Regolare amministrazione per il portiere rumeno. Risponde presente sulle conclusioni dalla distanza dei piemontesi.

Pecorini 6 – Partita di grande intelligenza tattica. Riesce a tenere a bada Vajushi.

(18’st Laverone 6 – Il suo ingresso in campo da freschezza alla manovra biancoverde. Insieme a Molina da una marcia in più all’Avellino.)

Kresic 6 – Annulla del tutto prima Polidori poi Raicevic. Nella ripresa cerca il suo quarto sigillo stagionale di testa su corner, ma la sfortuna gli strozza l’urlo in gola.

Suagher 6 – Autoritario al centro della difesa. Dalle sue parti, i bianchi, non trovano spazio.

Ngawa 7 – Ormai è diventato una garanzia per l’Avellino. Nonostante il “trasloco” sulla fascia sinistra offre una prestazione perfetta. Sempre puntuale sugli anticipi. Conferma essere la vera rivelazione di questo scorcio di campionato.

Lasik 4.5 – In una sola parola, assente.

(1’st Molina 6.5 – Con il suo ingresso in campo l’Avellino balla el tiburon. Le sue sgroppate sulla fascia sono da manuale del calcio, prova anche a piazzare il raddoppio. Marcone fa buona guardia).

Moretti 6.5 – Disegna l’assist formidabile per il gol del vantaggio di Asencio. Purtroppo inciampa nella provocazione di Legati, paga il conto con un rosso che poteva essere evitato. Una prestazione più che convincente dell’ex Latina.

Di Tacchio 6 – La stanchezza comincia a farsi sentire, meriterebbe un turno di riposo. Nonostante ciò offre il suo contributo.

Bidaoui 6 – Cerca di mandare al bar la difesa con le sue serpentine, ci riesce a tratti. Crea qualche grattacapo ai leoni bianchi.

Asencio 7 – Grazie all’incornata con cui ha inchiodato il pallone alle spalle di Marcone, l’Avellino, ritrova la vittoria. E’ il primo gol con la maglia dei lupi. Nonostante la giovane età ha dimostrato di essere l’asso nelle manica di Novellino. La dedica finale dimostra la coesione all’interno del gruppo.

Ardemagni 6 – Il digiuno da gol prosegue. Fa salire la squadra con le sue sportellate.

(dal 35′ D’Angelo 6 – Marcone gli nega la gioia del gol, merita la sufficienza piena).

Novellino 6 – Tre punti d’oro. Ritrova la vittoria dopo le precedenti sconfitte. Il doppio inserimento di Laverone e Molina rappresenta la chiave di svolta della partita. Scaccia i nuvoloni che si erano affievoliti sulla sua testa.

Pro Vercelli (4-3-2-1): Marcone 6.5; Berra 5.5, Legati 6, Konate 5, Barlocco 5.5 (36′ st Mammarella 6); Rocca 5.5 (27′ st Bifulco 5.5), Vives 6, Castiglia 6; Firenze 5.5, Vajushi 6; Polidori 5 (20′ st Raicevic 5). In panchina: Nobile, Altobelli, Vivas, Ghiglione, Gilardi, Pugliese, Grossi, Germano, Bruno. Allenatore: Grassadonia 5.5.

(Foto: UsAvellino.club)