Buglione: “Non potevamo negare all’Avellino si di giocare nel suo stadio”

Buglione: “Non potevamo negare all’Avellino si di giocare nel suo stadio”

Tempo di lettura: 1 minuto

Avellino – “Abbiamo fatto quello che avevamo annunciato. Non potevamo consentire che l’Avellino non giocasse nel suo stadio. I tifosi biancoverdi già hanno subìto troppi torti in passato”. Così l’assessore allo Sport del Comune di Avellino, Donatella Buglione, commenta la delibera di giunta con la quale l’amministrazione Ciampi concede alla SSD Avellino l’utilizzo dello stadio Partenio-Lombardi fino al 31 dicembre 2018, dietro pagamento di un canone mensile. Il tutto, nell’attesa della convenzione con la società guidata dall’avvocato Mauriello. Sempre stamattina, la giunta ha dato il via libera alla manifestazione podistica “Torre e Torrenti” organizzata dalla Podigym di Carmelo Alvino. “La manifestazione – spiega Buglione – si terrà il prossimo 16 dicembre. Sono molto soddisfatta anche di questa decisione, perché racchiude in toto la mia visione: dare spazio a tutti gli sport, senza esclusione. Torre e Torrenti è un evento che porta nella nostra città atleti provenienti anche da altre province e riscuote sempre grande successo”.


Commenti