Tempo di lettura: 3 minuti

Santa Maria di Sala ( Venezia ) riapre le porte di Villa Farsetti per ospitare l’ottava edizione della Biennale internazionale d’arte che anche quest’anno ritorna ad ospitare opere in pittura, scultura e installazioni .
Oltre 350 le opere in esposizione di 57 artisti italiani ed esteri tra cui l’avellinese Generoso Vella.
Un evento animato dalla fondatrice della manifestazione, artista e curatrice Luciana Zabarella che con grande determinazione e professionalità ha costruito una rassegna capace di rilanciare l’arte e avvicinare il pubblico al mondo della creatività contemporanea.
Una biennale che ha come obiettivo quello di migliorare la conoscenza dei molteplici aspetti dell’arte di oggi e far cogliere diversi filoni artistici e tendenze espressive attraverso una straordinaria varietà di soggetti, tecniche, materiali che faranno di Santa Maria di Sala un crocevia di esperienze e di culture differenti.
Una macchina organizzativa ben collaudata quella dell’associazione ” A se stante” iscritta nel Registro Nazionale presso il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali a Roma e nell’Albo delle associazioni della Regione Veneto. Un gruppo presieduto da Sergio Favero e  costituito da soci in possesso di competenze specifiche e molto attivi   da anni progettano attivita’ di carattere culturale, sociale, ricreativo , di formazione di alto livello e di respiro internazionale .  Gli scopi dell’associazione sono quelli di promuovere la creatività umana e di contribuire ad arricchirla, in quanto pilastro base di valorizzazione dell’essere umano al servizio della comunità.
L’inaugurazione della biennale è fissata , nel pieno rispetto delle norme anti-COVID.19, per sabato 18 settembre alle ore 17.00 con gli interventi di Sergio Favero Presidente di “A se stante”, Don Paolo Cecchetto parroco delle Comunità Cristiane di S. Maria di Sala e Veternigo (VE), Nicola Fragomeni – Sindaco di Santa Maria di Sala (VE),Luigi Brugnaro – Sindaco di Venezia e della Città Metropolitana di Venezia, Claudio Tessari Presidente del Consiglio Comunale di Spinea (VE), Ennio Gallo – Presidente della Confcommercio del Miranese, Tiziana Molinari – Direttrice Confcommercio del Miranese e Christian Humouda – Critico d’Arte.
All’apertura della mostra è prevista inoltre un’esibizione di Damiano Marin e la cantante lirica Jannetta Ledell e a fine serata il Concerto dell’Orchestra di Fiati del Veneto.
La premiazione è prevista ,invece, domenica 10 ottobre alle 16.00.
Tra i protagonisti di questa edizione, l’irpino Generoso Vella che propone a Santa Maria di Sala ben sette opere pittoriche , alcune mai esposte prima e realizzate appositamente per questa manifestazione. Un altro bel traguardo che chiude in bellezza un’estate ricca di appuntamenti e partecipazioni a Casalmaggiore ( Cremona), Pray ( Biella), Milano, Guardamiglio (Lo), Montella ( Av), Taverna ( CZ), Laviano ( Sa) e perfino in Grecia e in Costarica .
Nelle opere di Generoso, prevalgono forme geometriche primitive, non del tutto cristallizzate, ma originalissime e colorate, simbolo di uno stato d’animo aperto a tutti gli stimoli della realtà filtrati dal sentire dell’artista. Riconducibili al filone dell’astrattismo, le opere sono caratterizzate da un susseguirsi di tratti ritmici e lineari che si intersecano tra di loro, tocchi decisi e richiami a forme geometriche che creano una ragnatela cromatica astratta di colori vivi e brillanti. Le emozioni del pittore prendono il sopravvento sulla realtà conosciuta e l’arte diventa mezzo dell’intenzionalità dell’artista.