Tempo di lettura: < 1 minuto

Avellino – “Doveva essere una partita che ci avrebbe dovuto dare delle risposte su qualche alternative, ma così non è stato. Nel primo tempo mi sembrava di vedere la squadra vista contro il Campobasso“. E’ l’amaro commento del tecnico dell’Avellino, Piero Braglia. La sconfitta interna contro l’Ancona Matelica elimina la truppa irpina dalla Coppa Italia di Serie C. La compagine marchigiana vince 0-1 grazie alla rete siglata da Iannoni.

“Mi sono rotto le scatole di fare queste figure – afferma –  E’ giunto il momento di fare delle scelte e capire bene quello che vogliamo fare perché così non è giusto andare avanti. A Monopoli o torniamo ad essere quelli di sempre, altrimenti prenderemo delle decisioni“. “Mi spiace che qualcuno ha perso il senso della misura – dice Braglia – Ora serve cambiare rotta altrimenti qualcuno resterà a casa. Non tollero atteggiamenti che ho visto in campo. Non voglio alibi e non gioco a nascondino, al di là di chi scende in campo voglio vedere gente che si prende responsabilità”.