- Pubblicità -
Tempo di lettura: < 1 minuto

E’ tutta da chiarire la tragedia verificatasi nei campi a Cervinara, in provincia di Avellino, dove stamattina un operaio di 63 anni, pare impegnato nella raccolta delle ciliegie, è stato trovato senza vita. Il pm della Procura di Avellino ha disposto il sequestro della salma che è stata trasferita nell’ospedale del capoluogo per accertamenti medico-legali. Sulle cause del decesso indagano gli agenti del commissariato di Cervinara. Tra le ipotesi degli investigatori, la caduta fatale dall’albero o un malore che non ha lasciato scampo all’operaio, sposato e padre di due figlie, residente nel comune Caudino. Gli agenti indagano anche sui soccorsi: non sarebbe stato allertato il 118, ma l’operaio sarebbe stato portato in auto da compagni di lavoro presso la sede della centrale operativa del 118 di Cervinara

La vittima è Antonio Bizzarro, un uomo di 63 anni residente in via San Marciano ma originario di via Curielli, a Cervinara, era sposato e aveva due figlie. Il magistrato ha disposto il sequestro del corpo, che è stato trasportato alla Tanatologia dell’ospedale San Giuseppe Moscati di Avellino.