- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

Clemente Maccaro in arte Clementino aprirà il tour 2024 non molto distante da casa sua.

È infatti Avella, città dalla storia antica e dai luoghi naturali mozzafiato, a ospitare l’artista che inaugurerà il suo viaggio musicale in giro per l’Italia.
L’idea dell’evento, unico nel suo genere sul territorio, nasce anche dall’esigenza di valorizzare l’area archeologica intorno al castello longobardo (VII secolo), sfruttando l’ampia vallata che mescola il paesaggio naturale con la bellezza della storia.

L’evento del 2 giugno è promosso dall’Amministrazione comunale di Avella: il concerto si svolgerà in un luogo simbolo di quell’area geografica, tra Avellino e Napoli, chiamata Mandamento e per questo l’apertura non poteva non essere affidata alla voce del cantautore Antonio Scafuri che nel Mandamento ci è cresciuto e ancora ci vive. Scafuri, che è stato già protagonista di una due giorni teatrale con lo spettacolo “Fuoco ‘e lava”, ha già all’attivo diversi singoli e vanta aperture di autore come il live di Gragnaniello e Senese e palchi condivisi con esponenti del calibro di Sansone e Di Bella.

L’artista baianese, inserito a pieno titolo nel etno-flok napoletano e nella word music avrà modo di sperimentarsi in un ambiente aperto e congeniale alla sua idea di musica che risente spesso delle influenze naturalistiche.