Tempo di lettura: 3 minuti

Avellino – Saranno più di 500 i ragazzi dei tre Istituti Comprensivi di Ariano Irpino che parteciperanno al “Progetto Scuole” proposto dalla Confagricoltura di Avellino.

Il Progetto, che ha avuto l’adesione convinta e concreta del Comune di Ariano Irpino, è stato presentato oggi in un’apposita Conferenza stampa tenutasi nell’Aula Consiliare del Comune ufitano e a cui hanno preso parte, oltre al Sindaco e all’Assessore alla Cultura e all’Istruzione del Comune di Ariano Irpino, Enrico Franza e Lucia Monaco, il Direttore di Confagricoltura Avellino, Antonio Caputo e i dirigenti degli Istituti scolastici coinvolti, Marco De Prospo e Tiziana Aragiusto.

Il Progetto coinvolgerà i ragazzi degli ultimi anni della scuola primaria e dei primi anni della scuola secondaria di primo grado degli Istituti “G. Lusi”, “P.S. Mancini-Cardito” e “Don L. Milani”.

Come ha precisato il Direttore Antonio Caputo: “Il Progetto Educativo, che si svolgerà durante l’anno scolastico 2021-2022, si propone di far conoscere il proprio territorio ai ragazzi attraverso le sue risorse e le sue produzioni, conoscere il cibo e il suo percorso dal campo alla tavola, la sua provenienza dal lavoro dell’uomo e della natura contro un’immagine stereotipata e “industrializzata”, per un’alimentazione sempre più corretta, sana e responsabile. Inoltre il Progetto – ha continuato Caputo – si propone di accrescere la cultura e il rispetto per la natura, le sue risorse e il lavoro agricolo. E per fare ciò occorre partire dai ragazzi, sin da piccoli. Il ruolo di un’Organizzazione Professionale Agricola, qual è Confagricoltura, è anche quello di svolgere questa opera educativa, interfacciandosi e dialogando con mondi che solo apparentemente sembrano distanti dal settore agricolo”, ha concluso Caputo.

I percorsi didattici che saranno attivati riguardano il ciclo dell’acqua, del miele e del latte, risorse e prodotti ben presenti sul territorio interessato.
La metodologia utilizzata è quella “esperienziale” che prevede un coinvolgimento diretto del ragazzo nel conoscere e interiorizzare il ciclo produttivo proposto, con lezioni in aula guidati da esperti agricoltori e allevatori e una visita didattica finale in azienda agricola in cui sperimenteranno direttamente “dal vivo” quanto presentato in aula.

I dirigenti scolastici hanno sposato sin da subito la proposta di Confagricoltura, perché oggi la scuola ha l’esigenza di aprirsi all’esterno e di porre i ragazzi maggiormente a contatto con l’esperienza viva sul territorio e con la realtà quotidiana.

Il Comune di Ariano Irpino, con il Sindaco Franza e l’Assessore Monaco, si è espresso sin da subito a favore della proposta di Confagricoltura Avellino, dicendosi certi che il Progetto proposto sarà sicuramente un’occasione ulteriore ed importante di crescita per i ragazzi del Comune. “Tutto ciò che va in direzione della conoscenza e riscoperta del nostro territorio e delle attività che su di esso insistono, non può che trovare il favore e la condivisione di questa Amministrazione, che sarà sempre aperta ad iniziative del genere”. Ha aggiunto il Sindaco Franza: “Per una cittadina come la nostra che ha origini agricole e nel quale ancora molte sono le attività riconducibili direttamente o indirettamente all’agricoltura, offrire una tale opportunità educativa e formativa è senza dubbio da raccomandare”.