Tempo di lettura: 2 minuti

Avellino – Il Consiglio Comunale di Avellino si è tornato a riunire, in modalità mista, per l’approvazione di modifiche al regolamento Imu e di debiti fuori bilancio. Prima dell’apertura dei lavori è stato tributato un ricordo al maestro Mario Cesa scomparso qualche giorno fa. Non solo. Da parte del consigliere Francesco Iandolo è stato rinnovato l’invito  la richiesta di esporre a Palazzo di Città due striscioni: “Verità per Giulio Regeni” e “Libertà per Patrick Zaki” nel giorno del suo 30esimo compleanno trascorso in cella. Nei mesi scorsi il comune di Avellino ha conferito la cittadinanza onoraria allo studente egiziano dell’Università Alma Mater di Bologna.

Il primo cittadino di Avellino, Gianluca Festa, conferma i numeri dalla sua. La rimodulazione dell’IMU è stata approvata con 17 voti a favore, 4 contrari. Nel frattempo il consigliere Luigi Urciuoli, in attesa di chiarimenti, ha annunciato che non prenderà parte alle prossime Assise. Affrontato anche il tema deei debiti fuori bilancio. Rilevanti le somme urgenze pagate per la calamità atmosferica abbattutasi su Avellino nello scorso mese di ottobre. Circa 32mila euro il compenso alle ditte che hanno ripulito la città da detriti e fango derivanti da una bomba d’acqua. Domani è in programma la continuazione vista la mancanza del numero legale. Dino Preziosi, tra le altre cose, ha avanzato una richiesta circa la mancata convocazione della Commissione Toponomastica, finora mai insediatasi, per l’intitolazione di una strada al giudice Angelo Di Popolo.