Tempo di lettura: < 1 minuto

Avellino – Decisione rinviata al prossimo 4 febbraio per Luigi Bellizzi, accusato dell’omicidio della sorella Giuseppina avvenuto nel settembre del 2018, in un appartamento di via Giulio Morra, a Collina Liguorini. 

Il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Avellino Paolo Cassano ha infatti accolto la richiesta della difesa di Bellizzi guidata dal penalista Alberico Villani di procedere con un rito abbreviato condizionato al deposito di una consulenza sullo stato del settantenne omicida. L’uomo tornava spesso ad Avellino e si “appoggiava” a casa della sorella. I due litigavano, così come hanno raccontato più volte i vicini di casa, che avevano sentito più volte la donna gridare nei confronti del fratello che le chiedeva dei soldi. E proprio un rifiuto della signora, alle pressanti richieste dell’indagato, potrebbe avere innescato la furia omicida.