Tempo di lettura: 2 minuti

Avellino – Si è conclusa con l’assegnazione di 16 borse di studio, la prima edizione del «Premio Conservatorio Cimarosa», bandito dall’Istituto di Alta formazione artistico-musicale presieduto da Achille Mottola e diretto da Maria Gabriella Della Sala, con la collaborazione del Rotary Club Avellino, presieduto dall’ingegnere Gabriele Acocella.

Tra i 47 studenti che hanno partecipato alle prove finali dell’evento coordinato dal M° Massimo Severino, le commissioni presiedute dal M° Mariano Patti hanno assegnato il «Premio» a: Antonio Biancaniello (pianoforte), Vincenzo Bruschi (contrabbasso), Nino D’Amico (chitarra), Davide De Feo (clarinetto), Gabriele De Feo (pianoforte), Davide Ferrara (chitarra), Flavia Fioretti (canto), Hera Guglielmo (canto), Miki Lubrano (pianoforte), Giovanni Masi (chitarra), Raimondo Mazzeo (pianoforte), Gabriele Melone (violoncello), Manuel Molinario (oboe), Vincenzo Pierri (basso tuba), Silvia Ricci (pianoforte), Emanuele Squillace (chitarra).

Ieri il concerto dei premiati. Il prossimo 4 ottobre (ore 19.00) l’esibizione dei vincitori assoluti sul palco dell’Auditorium «Vitale» del Conservatorio. Intanto continuano gli eventi organizzati dall’Ateneo musicale di Avellino. Dopo il concerto inaugurale dell’Ensemble Moderno, il cartellone de «L’Autunno del Cimarosa» vede ancora protagonisti gli studenti del Conservatorio.

Venerdì, 17 settembre, alle ore 19.00, in scena «Alto rendimento», con l’interpretazione di Christian Tartaglia (chitarra) della Sonata per violino in DO maggiore di Bach e Drei Tentos di Henze; Lorenzo Masucci e Domenico Spampanato con Introduction & Rondò alla Burlesca per due pianoforti di Benjamin Britten e la Sonata in tre movimenti di Francis Poulenc. Mentre Federico Cerrato suonerà al pianoforte brani di Rachmaninov, Kapustin e Chopin.