- Pubblicità -
Tempo di lettura: < 1 minuto

“Per quanto riguarda il sindaco dimissionario di Avellino, Gianluca Festa, precisiamo, rispetto ad alcune notizie inesatte apparse oggi, che il PD si è candidato contro nel 2019 alla guida della città con Luca Cipriano. In questi anni come democratici siamo stati fermamente all’opposizione della sua giunta e della sua azione amministrativa. Festa è stato espulso dal Partito Democratico a febbraio 2022. Al netto dell’attuale vicenda giudiziaria, abbiamo lavorato da tempo per mettere in campo, alle prossime elezioni, una candidatura alternativa che segni una forte discontinuità politica rispetto ad un’esperienza e ad una stagione amministrativa per noi assolutamente insoddisfacente”: “”Sulla vicenda che riguarda il sindaco dimissionario di Avellino, Gianluca Festa, voglio ricordare che è stato eletto alla guida della città nel 2019 in contrapposizione al candidato sostenuto dal Pd, Luca Cipriano, e in questi anni il Pd è stato all’opposizione della sua amministrazione. Festa è stato successivamente espulso dal Partito Democratico a febbraio 2022. Senza voler entrare nel merito delle questioni giudiziarie che lo riguardano, chi, ancora oggi, lo accosti al Partito democratico, fa un’operazione evidentemente strumentale e politicamente interessata”. Lo dichiara in una nota Antonio Misiani, commissario regionale del
Pd Campania.