Tempo di lettura: 2 minuti

Avellino – E’ cominciato il conto alla rovescia in casa Avellino. Venerdì giornata di conferenza stampa. Appuntamento che alzerà il sipario sulla stagione 2021/2022. La pietra angolare del progetto biancoverde sarà la riconferma di Piero Braglia e Salvatore Di Somma. La doppia riconferma certifica la volontà della famiglia D’Agostino di puntare in alto per il prossimo campionato.

In attesa di ciò, Giovanni D’Agostino, amministratore dell’IDC fa il punto sui social: “Ho impiegato una settimana intera per somatizzare l’amarezza di un sogno spezzato sul più bello. Nello stesso tempo ho letto ogni singola lettera dedicatami da cui ho trovato la vera forza per reagire. L’entusiasmo per il lupo, rinato nei cuori della gente d’Irpinia, è solo un piccolo risultato dei sacrifici compiuti. Solo questo basterebbe per giustificare tutte le privazioni, gli sforzi e le trascuratezze fatte a livello personale. Vedere ancora striscioni pieni di forza e bandiere sventolare con orgoglio sicuramente ha reso il risveglio dal sogno molto meno amaro. 

Siamo una grande piazza, siamo l’Avellino ed a testa alta andremo di nuovo ad affrontare una categoria che forse non ci merita, sicuramente non ci appartiene ma da cui è davvero difficile uscire. Dobbiamo provarci ancora, con costanza, determinazione, continuità e dedizione fino a che non raggiungeremo tutti insieme l’obiettivo. Ce lo meritiamo e se saremo bravi a restare uniti senza dissipare l’amore e l’entusiasmo ritrovato in cose becere e futili riusciremo presto a diventare di nuovo grandi”.