Tempo di lettura: 2 minuti

Avellino – L’attività dell’Arma finalizzata alla prevenzione e repressione dell’odioso fenomeno delle truffe, continua in maniera incessante. Dopo l’azione di contrasto eseguita con l’iniziativa del Comando Provinciale Carabinieri di AvellinoDifenditi dalle truffe”, la Compagnia Carabinieri di Baiano ha proceduto a deferire all’Autorità Giudiziaria numerosi soggetti ritenuti responsabili di tale tipologia di reato.

Questa volta le indagini, avviate dai Carabinieri delle Stazione di Baiano, hanno permesso di fare luce su una truffa messa a segno ai danni di una persona del Mandamento baianese e deferire alla competente Autorità Giudiziaria una trentenne di Napoli, già nota alle Forze dell’Ordine.

Nello specifico, la predetta proponeva alla vittima la stipula di un contratto R.C.A. ad un prezzo conveniente, convincendola a farsi accreditare sulla sua carta prepagata circa 600 euro.

Ma, ricevuta la somma pattuita, la sedicente “broker assicurativo” si rendeva irreperibile.

Solo a questo punto il malcapitato non aveva più alcun dubbio del raggiro in cui era incappato e non indugiava a denunciare l’accaduto ai Carabinieri.

Attraverso una serie di accertamenti i militari dell’Arma sono riusciti ad identificare la malfattrice per la quale, alla luce delle evidenze emerse, è scattata la denuncia in stato di libertà in quanto ritenuta responsabile del reato di truffa.

Si ricordano ancora una volta gli utili consigli riportati con l’iniziativa “Difenditi dalle truffe”, nata per forte volontà dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino ed attuata in modo capillare sul territorio da parte di tutti i reparti dipendenti, per la specifica prevenzione di tale reato predatorio. È importante saper riconoscere le situazioni più a rischio e, di conseguenza, i comportamenti da assumere, diffidando sempre delle offerte oltremodo convenienti.