Tempo di lettura: 2 minuti

Avellino – Giornata campale in casa Avellino. Nella mattinata a Montefalcione si è tenuto il summit tra il presidente Angelo Antonio D’Agostino; il direttore sportivo Salvatore Di Somma e il tecnico Piero Braglia. Confronto volto alla strategia di mercato da intraprendere prima del ritiro fissato per il prossimo 24 luglio a Roccaraso.

L’attuale rosa va implementata con cinque o sei elementi di spessore che devono essere aggiunti ad un gruppo che si è dimostrato forte e solido la scorsa stagione. Al termine del confronto Di Somma ha fatto il punto: “E’ stato un incontro per definire il mercato con il presidente e il mister anche se abbiamo alcuni giocatori bloccati e aspettiamo solo il via libera per chiudere – spiega – Stiamo lavorando per costruire qualcosa di buono. Nei prossimi giorni queste trattative si sbloccheranno. L’obiettivo è alzare il tasso tecnico della rosa”.

Il dirigente stabiese si è soffermato sul reparto avanzato: “Abbiamo bloccato due attaccanti di spessore che potrebbero essere ufficializzati a breve – afferma – Potrebbe rimanere solo Maniero, con due attaccanti in entrata già pronti”. “Ci sono diversi elementi della nostra rosa attenzionati da altre società – conclude – Il nostro obiettivo è trattenere i pezzi pregiati. Qualche altro elemento in uscita c’è sicuramente”.