mercoledì, Aprile 21, 2021
Home Avellino Campagna anti Covid, 100 aziende irpine rispondono all’appello di Confindustria

Campagna anti Covid, 100 aziende irpine rispondono all’appello di Confindustria

Tempo di lettura: 2 minuti

Continua l’impegno delle aziende e di Confindustria Avellino per organizzare le vaccinazioni utilizzando gli spazi degli stabilimenti per ampliare la rete dei luoghi predisposti alla somministrazione dei vaccini.

Mentre a livello nazionale veniva sottoscritto da Confindustria l’apposito protocollo con i Ministri del Lavoro, della Salute, dello Sviluppo economico e con il Commissario Straordinario all’emergenza Covid, ed in attesa dell’approvazione da parte della Conferenza Stato Regioni delle indicazioni specifiche per la vaccinazione nei luoghi di lavoro, a livello territoriale è stato trasmesso all’ASL di Avellino un primo elenco delle aziende che hanno aderito alla campagna vaccinale di Confindustria e che si sono già organizzate per somministrare i vaccini ai propri dipendenti, nonché ai dipendenti delle imprese che operano in regime di appalto e/o localizzate nelle stessa area industriale.

Confindustria Avellino in seguito ad una videoconferenza con il Direttore Generale dell’ASL Dott.ssa Maria Morgante ha fornito alle imprese associate le linee di indirizzo organizzativo e strutturale dei punti vaccinali.

Le prime aziende che hanno dato la loro disponibilità ad approntare un hub vaccinale ed hanno già elaborato planimetrie e lay-out dei propri siti per la verifica di conformità da parte della Commissione Tecnica dell’ASL di Avellino sono:

  • Antonio Capaldo Spa
  • Aurubis Italia Srl
  • Bestefa Srl
  • Cartiera Confalone Spa
  • Cofren Srl
  • Desmon Spa
  • Elbor – C.T.P.
  • Gruppo Altergon Italia Srl
  • Gruppo Bruno
  • Gruppo De Matteis
  • Gruppo EKD Project
  • Gruppo Ema Spa
  • Gruppo Irpinia Zinco Srl
  • Industria Italiana Autobus Spa
  • Mecnosud Srl
  • Mive Srl
  • Monsud Spa
  • Sediver Spa
  • Sirpress Srl
  • Zuegg Spa

per un numero di oltre 5.000 dipendenti e circa 100 aziende coinvolte.

Continuano i contatti con l’ASL a cui saranno segnalate le altre imprese che hanno già manifestato o lo faranno nei prossimi giorni la loro disponibilità ad effettuare le vaccinazioni in azienda.