Tempo di lettura: < 1 minuto

Avellino – “Contro il Lanusei abbiamo fatto il nostro dovere. Ora dobbiamo continuare su questa strada”. Parla così Matteo Dionisi alla vigilia del match interno contro la Flaminia. “Affrontiamo una squadra che non verrà qui per fare una gita fuori porta – ammette l’ex Latina – Ci affronterà a viso aperto, ma noi dobbiamo dimostrare di essere più forti. Probabilmente stare con l’acqua alla gola ci ha fatto tirare fuori quella cattiveria necessaria per provare a realizzare la rimonta”.

“La società ci crede fortemente – ammette Dionisi – La vicinanza è la dimostrazione. Ci credono anche i tifosi che ci hanno contestato nel momento giusto e, soprattutto, ci incitano sempre. Tutto ciò per noi dve essere uno stimolo”. “Non dobbiamo darla vinta al Lanusei – spiega – A Pordenone ho inseguito a lungo, ma alla fine ho vinto”. “E’ un momento cruciale per il campionato – continua la sua chiosa – Abbiamo bisogno del massimo supporto. Pensiamo al Flaminia e subito dopo al Latte Dolce. Dobbiamo provare a scalare questa montagna”.