- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

Tifosi, famiglie, giovani atlete e atleti sono accorsi al Pala del Mauro per applaudire la Del Fes Avellino. La Società, guidata dal presidente Giuseppe Lombardi ha voluto festeggiare la conquista della promozione in Serie A2 insieme al proprio pubblico, che ha svolto un ruolo fondamentale nel corso della stagione e soprattutto nella post season. Appuntamento che ha richiamato grandi e piccoli che hanno potuto alzare al cielo la coppa, scattare selfie con i propri beniamini.  Il club biaancoverdi ha ricevuto un nuovo abbraccio da parte dei tantissimi appassionati per la pallacanestro cittadina.

“E’ una grandissima emozione – sottolinea il capitano, Giovanni Carenza – E’ stato un viaggio pieno di alti e bassi, però come squadra siamo stati resilienti fino alla fine. Questo, secondo me, da più sapore a questa vittoria”. “Definire il nostro cammino come un miracolo è un pò tanto – dice – Sicuramente abbiamo dimostrato che quando c’è tanto lavoro dietro un gruppo, i risultati possono sembrare dei miracoli. Il pubblico in questi playoff sono stati il sesto uomo in campo per noi”.

“Una grande emozione, indescrivibile, per me – commenta, Simone Giunta – Ancora devo realizzare il tutto. Ad inizio anno tutto ciò sembrava impossibile, poi alla fine siamo riusciti a conquistare questa promozione. Non abbiamo mai mollato, rimboccandoci le maniche anche davanti alle grandi difficoltà”. Nel frattempo nei prossimi giorni è già tempo di programmare il futuro con la programmazione appunto per il prossimo campionato. La prossima settimana si parlerà anche del cambio di denominazione, probabilmente la conferenza di lunedì pomeriggio chiarirà tutti gli aspetti. Oggi però la città fa festa con un solo claim, “Avellino è tornatA”.