Tempo di lettura: 4 minuti

Si chiude ufficialmente la stagione della Green Volley. Un anno difficile da un punto di vista organizzativo, il primo iniziato senza il faro, coach Alberto Matarazzo. Un anno che ha visto una notevole crescita di iscrizioni soprattutto per quello che riguarda il settore del mini volley e delle under 14/16. Quattro sono stati i campionati disputati dalle ragazze atripaldesi: under 14, under 16, under 18 e I divisione. Molto intenso è stato l’anno del mini volley che si è ritrovato un paio di volte a settimane e durante il quale si è lavorato sui fondamentali della pallavolo. L’under 14 ha dovuto fare i conti con le difficoltà di amalgamare un gruppo con la quasi totalità delle ragazze nuove e quindi bisognose di essere formate sia da un punto di vista tecnico che caratteriale. Per le giovanissime dell’under 16 è stato un campionato tra alti a bassi anche a causa di infortuni che hanno permesso ben poche volte di schierare la stessa squadre. Nelle occasioni al completo, però, hanno dato del filo da torcere a tutte le avversarie. Importante il cammino dell’under 18, vero cavallo di battaglia dell’annata. Le ragazze della Green Volley si sono ben comportate in tutta la regular season vincendo quasi tutte le gare e perdendo solo i confronti con l’ASD Primavera; accedendo ai play off e alle final four di San Giorgio del Sannio, in cui hanno raggiunto la quarta posizione con qualche rammarico soprattutto per la gara di ritorno della semifinale contro il San Giorgio Volley. La I divisione, invece, non è riuscita a ripetere l’exploit della scorsa annata in cui le giovani atripaldesi hanno vinto i play off. Causa un campionato a fasi alterne in cui le ragazze non sono state sempre pronte a superare le varie difficoltà incontrate, alternando partite importanti a gare sottotono e chiudendo al sesto posto.

Soddisfazioni sono arrivate da atlete come Chiara Taddio, la quale ha fatto parte della selezione provinciale partecipando al trofeo delle province. Le giovani Maria Pia Salvati e Adelaide Imbriglio, prestate al Cesinali per il torneo under 13, hanno invece conseguito il titolo provinciale di categoria piazzandosi al secondo posto nella final four regionale. Importante anche il progetto scuola, la Green Volley è stata protagonista di due giornate in cui ha insegnato pallavolo con i propri tecnici all’interno degli istituti. Un altro momento di aggregazione è stata la partecipazione con il comune di Atripalda all’iniziativa “Sport in comune”, dove le ragazze si sono ben comportate vincendo il titolo provinciale e partecipando a Baronissi al livello regionale.

Al termine di una stagione un ringraziamento va a tutti, innanzitutto al gruppo Green Volley che anche quest’anno è riuscito a stare insieme come una grande famiglia che si vuole bene, condividendo gioie e dolori. Alle protagoniste della stagione, ovvero tutte le ragazze per l’impegno e l’attaccamento dimostrano nei confronti della società. Al presidente, sempre presente in palestra e vero punto di riferimento per tutti. Grazie , inoltre, ai mister Eleonora Troncone, Monika Spina, Alessandro e Serenella Matarazzo che si sono alternati in palestra aiutandosi l’uno con l’altro, guidando le ragazze sia tecnicamente che caratterialmente e facendo si che i vari gruppi ne diventassero uno solo. Un grazie a tutti i dirigenti che hanno contribuito alla crescita della società. Un grazie a tutti i genitori delle ragazze che sono stati sempre vicino, collaborando strettamente con la società e facendo si che le difficoltà diventassero ricchezza, senza mia tirarsi indietro. Un grazie a tutti coloro i quali hanno fornito un supporto, ai tifosi sempre presenti in palestra a sostenere le squadre. Il grazie più importante, infine, va a chi sostiene (soprattutto economicamente) il progetto della Green Volley, facendo in modo vada sempre avanti: Irpinia Recuperi, Progress, Ce.di.s, Eredi De Blasi, Edil Ambiente Pagnozzi, Pizzeria KALE’, Pastore Autotrasporti, Beviamoci su, Aierbit.

La Green Volley, infine, non si ferma neanche in questo periodo di vacanza. La società, infatti, sta già lavorando per programmare la prossima stagione e per fornire una proposta sempre migliore per far crescere le ragazze in un ambiente caldo, colmo di affetto e divertimento.