- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

Piazzetta Verdi, ribattezzata orami dal 2016 Piazza Agnes per celebrare l’indimenticato giornalista irpinp Biagio Agnes non è tanto vasta, eppure il Movimento 5 Stelle non riesce nemmeno a riempirne un angolo

L’occasione è la presentazione ad Avellino dei candidati alle Europee, Pasquale Tridico,  già presidente dell’Inps e l’imprenditrice irpina Maura Sarno .

Ma ci pensa il deputato irpino Michele Gubitosa, vice Presidente nazionale dei pentastellati a spostare l’attenzione sulla caduta libera del suo partito, almeno a queste latitudine, e prendersela con gli sfidanti alle amministrative di Avellino.

“Ci auguriamo- dice in premessa– che i cittadini  nell’urna – votino il Movimento 5 Stelle, sia alle elezioni europee che alle elezioni amministrative. Io penso che i cittadini di Avellino non siano stupidi e soprattutto che non si lascino ingannare.

Noi tutti sappiamo che il centrodestra si è polverizzato perché hanno litigato e quindi, forse, in pochi posti in Italia è successo che il fronte progressista sia andato unito. Ho sentito menzionare il civismo, ma Rino Genovese si vergogna dei partiti che lo sostengono e quindi tutti sanno che Rino Genovese è supportato da Forza Italia e Lega, ma lui stesso si vergogna di questi partiti e non li ha fatti candidare, sperando di prendere i voti dei partiti e ovviamente di non compromettersi con chi non voterebbe quei partiti.

Poi dall’altra parte abbiamo Laura  Nargi, che sappiamo tutti essere l’erede di Festa. Ora, io non entro nei dettagli giudiziari, quindi non fatemi domande sulla parte giudiziaria, ma i disastri di Festa sono sotto gli occhi di tutti. Per quanto riguarda gli altri candidati, non esistono”.

Sul ballottaggio, Gubitosa chiarisce: “Ci rivolgeremo soprattutto agli elettori che non vanno al voto. Di certo il centrodestra non è riuscito a mettersi d’accordo oggi su temi, programma e candidati, al secondo turno esploderà completamente. Sarà l’Armageddon”.