- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

Affermazione discreta, in termini di voti per gli irpini candidati alle Elezioni Europee, ma tanto non sembra bastare per eleggere nemmeno un parlamentare  a Bruxelles.

Il più votato nella città capoluogo è stato Angelo Antonio D’Agostino candidato con Forza Italia con 3.364 preferenze e in tutta l’Irpinia ottiene in totale 13.338 voti.

Segue Francesco Todisco del Partito Democratico con 2.159 preferenze nel capologo e il più votato a lievvo provinciale della lista dem, con 9.743 preferenze
 Al terzo Maura Sarno  del Movimento 5 Stelle con 910 voti e prima eletta della lista a livello provinciale con 5.033 voti,
Infine Ines Fruncillo di Fratelli d’Italia con 626 preferenze, e al secondo posto della lista ubito dopo Giorgia Meloni, con 4.220 voti.rriva a 5.886 scelte.

Ancora Alfonso Maria Gallo di PiùEuropa, partito inserito nella lista Stati Uniti d’Europa, arriva a 5.886 scelte. Marica Grande (Lega) 5.513. Alessandra Mariano (Alleanza Verdi-Sinistra) 5.378. Infine Paola Fanfarillo Manganiello in corsa con Azione di Calenda che incassa 4.931 scelte.

Nella circoscrizione il partito più votato è stato il Pd (24,38%), segue Fratelli d’Italia (23,60%), indietro il Movimento 5 Stelle (16,79%) e Forza Italia (10,74%). La  Lega che non va oltre il 6,85%.

Anche ad Avellino si afferma il Pd arriva al 26,22%. Fratelli d’Italia non va oltre il 18%, mentre Forza Italia (16,89%) supera i 5 Stelle (15,33%).

Stesse percentuali in tutta la provincia irpina con i dem al 23,03%, poi Fratelli d’Italia al 19,39%. M5S al 16,25%, mentre Forza Italia raggiunge il 14,71%.