Tempo di lettura: 2 minuti

Avellino – Il Ferragosto avellinese sarà in tono minore: nessun concertone o eventi per il comune capoluogo. La decisione è giunta dopo il dialogo avvenuto questa mattina presso l’Ente di Piazza del Popolo. La conferma è arrivata dall’Assessore agli Eventi, Stefano Luongo. “Ci ho pensato a lungo. Ho riflettuto sull’opportunità di realizzare iniziative e manifestazioni al fine di valorizzare e supportare i nostri talenti locali, contribuire al rilancio dell’economia cittadina, far diventare Avellino una città attrattiva per la qualità della proposta culturale e turistica anche per questa stagione estiva. La mia idea, però, non può che sposarsi con un approccio prudente e riflessivo dato l’attuale periodo storico. Non mi riferisco, infatti, solo ai drammatici mesi che abbiamo trascorso in primavera, ma anche alle attuali notizie e condizioni che ci impongono di mantenere alta l’allerta rispetto all’emergenza Covid.

Tutto ciò che l’anno scorso abbiamo messo in campo e che ha proiettato la nostra città ad avere risalto nel territorio regionale, abbiamo deciso di rimandarlo a quando finalmente potremo ritornare alla normalità. Ora è il momento della responsabilità e della maturità. Nessun evento quindi e nessuna manifestazione. I 400.000 euro a disposizione del Comune non saranno spesi e verranno utilizzati per progetti futuri: offriremo a tutti voi una programmazione di spessore che possa far generare quell’entusiasmo che si è respirato nei mesi scorsi, tra l’estate e il natale, e causare ricadute concrete e positive per l’economia locale.

Agosto è tuttavia un mese festivo e per assicurare un clima diverso installeremo nelle arterie principali della città le tradizionali luminarie, con la convinzione che questa azione possa, in sicurezza, stimolare le persone a trascorrere il proprio tempo libero nella nostra città. Posto questa foto, alla quale sono molto affezionato, per ricordare a tutti voi l’aria che si è respirata in cittá con l’arrivo della nostra Amministrazione, con una promessa e un impegno: daremo splendore, ricchezza e vitalità ad Avellino nel corso di questi quattro lunghi anni”.