mercoledì, Gennaio 26, 2022
Home Avellino Avellino blitz al “Liguori”, battuta la Turris
Tempo di lettura: 3 minuti

Avellino – D’Angelo e Di Gaudio trascinano i lupi alla vittoria. L’Avellino conquista tre punti d’oro contro la Turris. Secondo successo in esterna per i biancoverdi di Piero Braglia. Cade la formazione di Bruno Caneo nonostante il vantaggio siglato all’inizio con Tascone.

Primo tempo. All’annuncio delle formazioni, Braglia conferma la rivoluzione tattica con il 3-4-3, modulo speculare della Turris. Al posto di Aloi c’è Matera dal primo minuto, in panchina Micovschi. Ci prova subito l’Avellino dopo due minuti. Cross di Tito dalla sinistra, Maniero controlla male, ma serve Ciancio, il cui tiro è deviato in corner. Corallini in vantaggio al 19’. Giro palla perfetto dei corallini, il pallone arriva a Tascone che da oltre venti metri ha calciato un gran destro alle spalle di Forte. L’Avellino pesca il pareggio al 23’. Cross d’esterno di Ciancio e sforbiciata formidabile di D’Angelo, che ha piegato le mani di Perina. Gli sforzi dell’Avellino vengono premiati al 30’. Imbucata di Kanoute, che vede il taglio a sinistra di Di Gaudio. L’esterno entra in area, elude il fuorigioco e con un lob beffa Perina in uscita bassa. La prima frazione di gioco va in archivio con il punteggio di 1-2 per l’Avellino.

Secondo tempo.  Dopo una fase di controllo dell’Avellino, la Turris ci prova al 58’ con Finardi. Giannone taglia il campo palla al piede e serve Finardi, che supera Forte in uscita, ma perde l’attimo e inciampa a porta vuota. La difesa irpina spazza la minaccia. La Turris ci prova soprattutto dalla lunga distanza. Conclusione di Franco dai venticinque metri, pallone oltre la traversa. Al 70’ dentro Carriero, fuori Matera. Problema muscolare per il centrocampista ex Cavese. Al minuto numero 79’ cala ritmo dell’Avellino, che sta patendo gli strappi della prima ora di gioco. I lupi badano semplicemente a difendersi. L’Avellino ci prova all’80’ con un calcio di punizione indiretto per l’Avellino. Tito tocca per Carriero, che calcia sul fondo. Ci prova la Turris all’85’ cross dalla sinistra per l’inzuccata di Leonetti, che non sorprende Forte. Termina 1-2 per l’Avellino.

Il tabellino di Turris-Avellino 

Rete: 20’pt Tascone; 23’pt D’Angelo; 30’pt Di Gaudio

Turris (3-4-3): Perina; Esempio, Lorenzini, Manzi; Finardi, Franco, Tascone, Varutti (75’st Loreto); Giannone, Santaniello (75’st Pavone), Leonetti (86’st Sartore). A disp.: Abagnale, Colantuono, Di Nunzio, Loreto, Zanoni, Bordo, Giofré, Iglio, Palmucci, D’Oriano, Pavone, Sartore. All.: Caneo.

Avellino (3-4-3): Forte; Silvestri, Dossena, Bove; Ciancio, Matera (70’st Carriero), D’Angelo, Tito (89’st Mignanelli); Kanoute (85’st De Francesco), Maniero (85’st Plescia), Di Gaudio. A disp.: Pane, Mignanelli, Rizzo, Sbraga, Scognamiglio, Carriero, De Francesco, Mastalli, Gagliano, Micovschi, Plescia. All.: Braglia.

Arbitro: Carella della sezione di Bari. Assistenti: Fragetta della sezione di Catania e Cortese della sezione di Palermo. Quarto Ufficiale: Kumara della sezione di Verona.

Note: espulso: il medico sociale Misuraca (non dal campo)ammoniti: Braglia (non dal campo), Esempio, Tascone (T), Kanoutè, Forte, Bove (A); angoli: 2-7; recupero: 2’pt – 5’st