Tempo di lettura: 1 minuto

Sant’Angelo dei Lombardi (Av) – Personale del Commissariato di S. Angelo dei Lombardi, nella serata di ieri, in ottemperanza all’ordinanza applicativa della misura cautelare personale, ha dato esecuzione  al divieto di avvicinamento alla parte offesa e al di lei figlio minore, nei confronti di un 34enne di nazionalità svizzera, di professione castanicoltore, di fatto residente in Provincia di Avellino, ma momentaneamente fuori regione,  per essersi reso responsabile di condotte delittuose. L’uomo, a partire dall’agosto del 2018, aveva instaurato una relazione sentimentale  e di convivenza con una donna, attualmente residente nel Nord Italia. Durante tale rapporto in più circostanze ed in maniera reiterata aveva posto in essere nei confronti della stessa comportamenti violenti, sfociati in maltrattamenti e lesioni, ancor più aggravati perché commessi in presenza di prole minore, tali quindi da far scaturire l’emissione del provvedimento.