- Pubblicità -
Tempo di lettura: < 1 minuto

I Carabinieri della Stazione di Frigento hanno dato esecuzione alla misura cautelare del “Divieto di avvicinamento” alle persone offese, emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Avellino su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di un 40enne, già noto alle Forze dell’Ordine.

L’attività prende spunto dalle segnalazioni di violenze e maltrattamenti che l’uomo avrebbe messo in atto nei confronti dei familiari conviventi i quali, disperati dal clima di paura in cui erano costretti a vivere, hanno rivolto la loro richiesta di aiuto ai Carabinieri.
Ora la moglie e i due figli hanno trovato una nuova sistemazione, mentre l’indagato non potrà avvicinarsi agli stessi né ai luoghi dagli stessi frequentanti.