- Pubblicità -
Tempo di lettura: 1 minuto

Era già salito sul parapetto di protezione e con tutta probabilità, senza l’intervento dei Carabinieri, sarebbe riuscito nel suo intento suicida.

È accaduto verso le 14.00 di oggi, nel capoluogo irpino. Un 40enne del posto aveva deciso di farla finita lanciandosi dal “Ponte della Ferriera”.

Grazie alla segnalazione da parte di un cittadino che aveva notato il predetto in evidente stato confusionale nei pressi del ponte, l’operatore della Centrale Operativa del Comando Provinciale di Avellino ha disposto l’immediato intervento di una pattuglia della Sezione Radiomobile della Compagnia di Avellino, già di perlustrazione in quell’area.

Con cautela i Carabinieri hanno raggiunto l’uomo che minacciava di lasciarsi cadere nel vuoto.

Uno dei militari, resosi conto della gravità della situazione e dell’attualità della minaccia, ha iniziato a dialogare con lui, chiedendogli come si chiamava e cercando un contatto empatico, al fine di calmarlo.

In questo modo, l’altro componente dell’equipaggio radiomobile ha potuto avvicinarsi in condizioni di sicurezza, riuscendo quindi ad afferrare la persona in crisi e a portarla al sicuro sulla sede stradale proprio nel momento in cui sembrava che l’intento anticonservativo venisse portato alla sua estrema conseguenza.

Una volta portato in salvo, il 40enne è stato affidato alle cure degli operatori del 118 che l’hanno accompagnato in ospedale per accertamenti.