Tempo di lettura: < 1 minuto

Torino – E’ stato convalidato l’arresto di Roberto Del Gaudio, il 65enne originario di Atripalda (Avellino) che, domenica scorsa a Torino ha ucciso la moglie Brigida De Maio, 64 anni, colpendola una trentina di volte al petto con una “sgorbia da falegname”. Il gip Luca Fidelio ha disposto la custodia cautelare in carcere. 

Dopo essersi scagliato contro la coniuge, Del Gaudio ha chiamato la polizia. “L’ho colpita con un oggetto lungo e appuntito…credo di aver ucciso mia moglie”, ha detto. Agli agenti della squadra mobile ha spiegato: “non ce la facevo più, assumo psico-farmaci”. A quanto si apprende da documentazione sanitaria trovata nell’appartamento, l’uomo – si legge nell’ordinanza – “è in cura presso il Dipartimento di salute mentale di Torino con diagnosi psicosi paranoide”. Durante l’udienza di convalida ha ammesso di aver colpito la donna con la sgorbia. “Non so perché l’ho fatto, non c’è stata alcuna lite”.