- Pubblicità -
Tempo di lettura: < 1 minuto

Gli Agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Sant’Angelo dei Lombardi, nel corso dei servizi di controllo del territorio finalizzati a prevenire i fenomeni di criminalità comune e predatoria, hanno tratto in arresto un 29enne di Lioni, con a carico pregiudizi in materia di stupefacenti, per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto alla sottoposizione all’accertamento alcolemico tossicologico.

Nella circostanza il giovane, a bordo della propria autovettura, nonostante gli fosse stato intimato l’alt di Polizia, accelerava bruscamente dandosi a precipitosa fuga ed abbandonando l’auto, una FIAT Bravo in una zona di campagna.  

L’autovettura è stata a individuata poco dopo ed il giovane rintracciato presso la propria abitazione. Lo stesso, all’atto del controllo, evidenziava sin da subito un forte stato ansioso e allorquando veniva invitato a sottoporsi agli esami alcolemici e tossicologici si rifiutava.

A conclusione degli accertamenti è stato pertanto tratto in arresto e su disposizione del Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Avellino sottoposto al regime degli arresti domiciliari per essere processato nella odierna mattinata col rito per direttissimo. Durante la fuga, protrattasi per l’intero comprensorio abitato, l’arrestato ha posto in pericolo l’incolumità di numerosi pedoni ed in particolare di un minore fortunatamente rimasto illeso