Operai idraulico-forestali: senza stipendio per via di un software

Operai idraulico-forestali: senza stipendio per via di un software

lettura in 2 min

Avellino – Franco Fiordellisi, segretario generale della Cgil di Avellino, e Luciano Valle, segretario generale della Flai Cgil di Avellino, intervengono sulla questione degli operai idraulico-forestali della provincia di Avellino da quasi 5 mesi senza stipendio.

«Quella degli operai idraulico-forestali è una vicenda assurda: infatti, questi lavoratori sono senza stipendio da quasi 5 mesi eppure le risorse ci sono, ma gli uffici regionali preposti non sono in grado di elaborare e produrre i cedolini paga. Per questa ragione, dopo mesi di attesa, l’altro giorno una delegazione dei lavoratori, accompagnata dai rappresentanti sindacali della Cgil, ha effettuato un sit-in di protesta, del tutto pacifico, sotto la sede della Regione Campania presso il Centro direzionale di Napoli».

«L’azione non si fermerà fin quando non saranno corrisposte le mensilità arretrate – annunciano Fiordellisi e Valle – perché è inconcepibile che gli operai siano lasciati per mesi e mesi senza stipendio per banali ragioni di programmazione, di mala burocrazia o di incapacità a mettere mano a un banale software per elaborare i cedolini paga. Eppure, nonostante questa gestione scellerata da parte della Regione Campania, tutti i siti montani continuano ad avere una forte attrazione turistica grazie all’opera di questi operai che a qualunque forma di rimostranza antepongono il senso del dovere e l’amore per il proprio lavoro».


Commenti