Tempo di lettura: < 1 minuto

Avellino – “E’ un punto d’oro – ammette Salvatore Campilongo, tecnico della Cavese – Siamo scesi in campo con sette under, ma nonostante ciò hanno fatto bene. L’Avellino dalla sua ha fatto diversi cambi di grande qualità. La sofferenza è giusta”. “Le assenze non dovevano essere un alibi – ammette – Stiamo facendo un miracolo. Non altri che spendono cinque o sei milioni di euro. Nel primo tempo abbiamo fatto una buona partita”.

“Sono molto legato all’Avellino – continua Campilongo – I calciatori insieme alla piazza soffrono questa situazione. E’ un peccato non avere i tifosi al proprio fianco, soprattutto se sono quelli dell’Avellino. Non ho avuto nessun contatto in estate per la panchina di questa società”.