Tempo di lettura: 3 minuti

Avellino – Vince la noia. L’Avellino non va oltre uno scialbo zero a zero casalingo contro il Rende. La formazione di Ignoffo spreca l’occasione di trovare la vittoria. Nella ripresa Di Paolantonio si fa parare un rigore da Savelloni. Termina tra i fischi Continua il digiuno di gol e vittorie per i lupi. Domenica prossima c’è la Paganese.

Primo tempo.  Il tecnico Giovanni Ignoffo conferma il 4-3-3 annunciato nella vigilia con Micovschi e Parisi ai lati di Alfageme: in panchina Charpentier. In mediana De Marco preferito a Silvestri, in difesa debutto dal 1′ per Njie. Al 12′ pericoloso il Rende con la conclusione di Morselli. Tonti chiude in due tempi. Cross basso del solito Celjak per De Marco che apre il piattone. La sfera termina di pochi centimetri a lato. Tutto ciò al 15’ del primo tempo. Al 20’ i biancorossi si fanno pericolosi con Scimia. Palla al centro scarico di Giannotti per Scimia che ci prova. La palla termina di poco a lato. Al 33’ palla centro di Celjak per Alfageme al centro. La conclusione dell’argentino termina alta sopra la porta difesa da Savellono. Al 39′ ci provano gli ospiti con la solita percussione di Blaze con il successivo scarico per Scimia. La palla termina alta. Termina il primo tempo sul risultato di 0-0. Poche occasione per la formazione irpina che nella prima frazione di gioco fatica a trovare la conclusione verso lo specchio della porta.

Secondo tempo. Doppio cambio per i lupi dentro Silvestri e Charpentier per Njie e De Marco. Confermati gli stessi undici sul versante opposto. Al 3′ buona percussione di Rossetti con scarico al centro, nessuno ci arriva, ma si fa trovare fuori dall’area Silvestri. La conclusione termina alle stele. Al 50’ calcio di rigore per l’Avellino per un fallo di Murati su Rossetti. Dal dischetto va Di Paolantonio che si fa ipotizzare da Savelloni. Al 23′ ci prova Charpentier di testa sul calcio d’angolo battuto da Di Paolanio. La palla termina di poco a lato. Al 30’ ci prova il Rende con la conclusione di Ndiye, ma Tonti devia sulla traversa. Sul capovolgimento di fronte ci prova anche l’Avellino con Karic che serve Charpentier. La palla termina sulla traversa. 

Il tabellino di Avellino-Rende 0-0

Avellino (4-3-3):  Tonti; Celjak, Morero, Njie (1’st Silvestri), Laezza; De Marco (1’st Charpentier), Di Paolantonio, Rossetti (24’st Karic); Micovschi, Alfageme, Parisi. A disp.: Abibi, Carbonelli, Palmisano, Karic, Zullo, Charpentier, Silvestri, Pizzella, Evangelista. All.: Ignoffo.

Rende (4-3-3): Savelloni; Vitofrancesco, Germinio, Bruno; Scimia, Collocolo (35’st Ndiye), Giannotti, Murati, Blaze; Rossini (17’st Libertazzi), Morselli (11’st Origlio). A disp.: Palermo, Borsellini, Ampollini, Cipolla, Origlio, Libertazzi, Ndiaye, Nossa, Vigolo, Soomets, Drkusic. All.: Tricarico.

Arbitro: Alessandro Di Graci della sezione di Como. Assistenti: Massimiliano Bonomo di Milano e Fabrizio Giorgi di Legnano.

Note: al 50′ Di Paolantonio fallisce un calcio di rigore; angoli 7-2; ammoniti: De Marco, Parisi (A), Collocolo, Scimia (R)