Tempo di lettura: 2 minuti

Avellino – All’indomani degli incresciosi episodi del “Partenio-Lombardi” nel pomeriggio c’è stato un sopralluogo da parte dell’assessore allo sport Geppino Giacobbe, dirigenti del San Tommaso e dell’Us Avellino. E’ stato fatto un punto sui danni dello spogliatoio ospiti divelto da alcuni tesserati dell’Acr Messina. Attraverso una nota stampa la società dei grifoni ha annunciato: “L’A.C.D. San Tommaso Calcio rende noto che nel pomeriggio di lunedì presso lo stadio Partenio–Lombardi è stato effettuato un sopralluogo per fare il punto della situazione circa l’entità dei danni allo spogliatoio ospite dopo la disputa della gara San Tommaso – Acr Messina.

Al summit hanno preso parte il comune di Avellino, proprietario della struttura e rappresentato dall’assessore dott. Giuseppe Giacobbe, l’U.S. Avellino, concessionaria della struttura e rappresentata dal team manager Cristian Vecchia; e l’A.C.D. San Tommaso, rappresentato dal presidente Marco Cucciniello, dal Dg Annino Cucciniello e dal segretario Giuseppe Guerriero. L’Acd San Tommaso rende noto che si farà carico dei lavori di ripristino della normalità all’interno della parte della struttura oggetto dei danneggiamenti per permettere la sua messa a disposizione in occasione della prossima gara del Campionato Nazionale di serie C Avellino – Bisceglie in programma domenica 22 settembre. L’A.C.D. San Tommaso, infine, adira’ le autorità preposte al fine di ottenere il risarcimento delle somme che saranno impegnate per ripristinare lo stato originario degli spogliatoi ospiti”.