- Pubblicità -
Tempo di lettura: < 1 minuto

Paul Schrader in visita alla Avellino Sotterranea. Prima di ricevere il premio alla carriera nell’ambito della 48esima edizione del Laceno d’Oro, il grande cineasta americano ha visitato alcuni dei siti maggiormente indennitari della Città di Avellino.

Lo sceneggiatore e regista, che ha legato il suo nome a capolavori della settima arte quali Toro Scatenato, Taxi Driver, American Gigolo, Il Bacio della Pantera, accompagnato da alcune guide d’eccezione, ha potuto godere delle bellezze emerse e sommerse del capoluogo irpino, inserite nel percorso della Avellino Sotterranea, immaginato dall’assessorato al Turismo per valorizzare il patrimonio storico ed architettonico della città, rimanendo colpito dalla solennità della Cripta romanica del Duomo e dai labirintici Cunicoli longobardi.

 

“Laceno d’oro”, palco a Schrader e Guédiguian