Tempo di lettura: < 1 minuto

O nell’uninominale o niente. E’ l’aut aut di Rosetta D’Amelio, presidente del Consiglio regionale della Campania, in merito a una sua eventuale candidatura alle prossime politiche: «Ho dato la disponibilità, come chiunque, ora è il partito a decidere». D’Amelio ribadisce comunque di non essere interessata: «Sto bene dove sto, a fare il presidente del Consiglio regionale». Ma se il partito chiama lei risponde: «Sono pronta, ma per la trincea. Perché si combatte sul campo anche solo per dare una mano al partito, non solo per vincere, soprattutto in un momento difficile».  «Non mi sono nemmeno interessata devo dire, perché ho già chiesto di non stare nelle liste “protette”, cioè quelle bloccate – aggiunge – ma solo se c’è bisogno di una mano». «Sto lavorando per il Consiglio – continua – credo che sia un mio dovere lavorare per la Campania che è stata riconosciuta come una Regione che si sta impegnando ed è motivo d’orgoglio. Io sono la vicepresidente della Conferenza dei Consigli regionali della Campania: dobbiamo sforzarci di portare alto il nome della nostra regione, ci sono contraddizioni, ma facciamo anche tante cose buone».