Tempo di lettura: 2 minuti

Avellino – Il Pescara torna a vincere in casa. Gli abruzzesi hanno battuto in rimonta l’Avellino che pure aveva trovato il vantaggio con Bidaoui. Gli abruzzesi di Zeman hanno trovato il pari con Mancuso e nel finale il gol vittoria con Pettinari che condanna gli irpini al terzo ko di fila e permette agli abruzzesi di centrare la seconda vittoria consecutiva (la terza nelle ultime quattro). Queste le pagelle dell’Avellino:

RADU 6 – Nel finale ci mette i guantoni per evitare l’imbarcata dell’Avellino. Compie due miracoli su Valzania e Pettinari. Al novantesimo si immola per fermare un contropiede pericoloso.

NGAWA 6 – Annienta del tutto Benali. E’ l’unico a salvare la faccia nel pacchetto arretrato per la formazione biancoverde. Qualche colpa sul gol del pareggio del Pescara ad opera di Mancuso.

SUAGHER 5.5 – Dalle sue parti il Pescara fa il bello e il cattivo tempo. Ha qualche colpa sui gol degli uomini di Zeman.

KRESIC 5.5 – Pettinari è un cliente scomodo. Il croato nel primo tempo gioca una buona gara, ma nella ripresa crolla del tutto.

RIZZATO 4 – Annichilito. Si fa infilare da Zampano in occasione del pareggio di Mancuso. Novellino lo richiama probabilmente in netto ritardo. (40’st CASTALDO S.V).

MOLINA 6 – Disegna l’assist per il gol del momentaneo vantaggio a firma di Bidaoui. Nella ripresa crolla nettamente. (24’st LAVERONE 5.5 – Poco reattivo, non punge sulla sua fascia).

DI TACCHIO 5.5 – Non riesce a metterci la giusta grinta, il neo entrato Valzani si prende gioco di lui. In difficoltà anche in fase offensiva con un tiro sbilenco.

D’ANGELO 6 – Avrebbe meritato il gol, ma la traversa gli ha strozzato l’urlo in gola. Nonostante la sconfitta è l’ultimo a gettare la spugna dei lupi.

BIDAOUI 6.5 – Il primo gol in biancoverde è una prodezza balistica alla Del Piero. Peccato solo che serve a poco. Nella ripresa scompare dal campo.

ASENCIO 6 – Il palo gli nega la gioia del gol. Mette in campo tanta personalità. Esce stremato per crampi. (30′ st CAMARA’ 5 – Venti minuti da assoluto fantasma in campo).

ARDEMAGNI 5.5 – Ci prova con una rovesciata, ma Fiorillo ci mette i pugni. Il digiuno da gol dura dalla trasferta di Novara.

PESCARA (4-3-3): Fiorillo 6.5; Zampano 6.5, Bovo 6, Perrotta 6, Mazzotta 6 (47’st Crescenzi sv); Palazzi 6.5, Kanoutè 5 (18’st Valzania 6), Brugman 6; Mancuso 6.5, Pettinari 6.5, Benali 5.5 (34’st Del Sole sv).