- Pubblicità -
Tempo di lettura: 2 minuti

Ad otto mesi dalla nomina di Medicina territoriale, Noemi Aurisicchio annuncia le sue dimissioni. Lo scorso marzo il presidente della Provincia, Rizieri Buonopane aveva annunciato otto nuovi collaboratori, ora il colpo di scena. Ecco la missiva: “Sig. Presidente,
La scelta di accettare la delega alla medicina territoriale per conto della Provincia di Avellino ebbe, circa otto mesi fa, la finalità di allargare il campo della responsabilità e della condivisione delle scelte amministrative, alle forze politiche che avevano concorso alla sua elezione – si legge nella lettera – Su sua proposta e iniziativa furono coinvolte le forze che avevano ispirato la lista “Laboratorio Irpinia“, tra le quali Sinistra Italiana che io ho rappresentato”.

“Quell’esperimento aveva anche la finalità di costruire un nuovo processo politico per la provincia di Avellino, che partendo dalla giusta e doverosa battaglia politica per evitare che si affermasse la coalizione di destra a sostegno del candidato D’Agostino, fosse anche un laboratorio politico per le forze progressiste della provincia – continua –  Occorre prendere atto che siamo, oggi, in una fase del tutto diversa, segnata dalla spoliticizzazione della vita dell’Ente Provincia, come dimostra anche la competizione per l’elezione del prossimo Consiglio provinciale, caratterizzata da chiari elementi di trasformismo e trasversalismo nella costruzione delle liste e degli schieramenti.

Per queste ragioni, anche considerando esaurito il precedente passaggio elettorale che aveva visto il nostro contributo, e la nostra partecipazione, considero opportuno rimettere le deleghe e interrompere l’incarico che mi ha voluto conferire“.

Provincia, pioggia di deleghe esterne. Buonopane va al “campo largo”