Tempo di lettura: 2 minuti

Gli Agenti del Commissariato di Ariano Irpino hanno denunciato in stato di libertà, alla Procura della Repubblica di Benevento, quattro giovani di età compresa tra i 24 e i 27 anni, tutti residenti in Ariano Irpino, responsabili di rissa.

L’episodio, che aveva destato scalpore ed allarme nella  comunità arianese è avvenuto agli inizi del mese di settembre, allorquando, i quattro giovani,  dopo aver trascorso una serata all’interno di un pub del luogo ed assunto, tra l’altro, bevande alcoliche, per futili motivi, iniziavano, dopo un pesante alterco a minacciarsi. Nella circostanza  il titolare dell’esercizio commerciale, temendo per eventuali danni all’interno del locale nonché al coinvolgimento di altri avventori presenti, invitava i giovani ad uscire dal locale. Sembrava che tutto fosse finito ma così non è stato visto che i quattro, dalle minacce ed insulti passavano alle vie di fatto prendendosi  a calci e pugni. Nella violenta colluttazione, nonostante l’intervento di altri ragazzi presenti sul posto, che invano tentavano di sedare gli animi, uno dei corrissanti riportava la frattura  del setto nasale e una vasta tumefazione ad un occhio, così come refertato dal personale medico dell’ospedale Rummo di Benevento.

Gli Agenti di Polizia, di li a poco, dopo essere venuti a conoscenza del grave episodio, tempestivamente hanno dato inizio ad articolare e complesse indagini finalizzate all’identificazione dei giovani. L’acquisizione di filmati, prelevati dalle telecamere presenti nella zona e la non facile  raccolta di informazioni da parte di quanti avevano assistito all’episodio, ha consentito di ricostruire la dinamica esatta della rissa  e risalire all’identificazione dei responsabili, che,  rintracciati  in Ariano irpino, sono stati tutti condotti in Commissariato e denunciati per rissa e lesioni personali.