Tempo di lettura: < 1 minuto

‘You’ll never walk alone’. Non camminerà mai solo nella sua esperienza al Liverpool, Matteo Ritaccio porterà con sè l’affetto dei suoi familiari, originari di Altavilla Irpina in provincia di Avellino (suo nonno Giraldo è nato proprio nel comune irpino). 

Il diciottenne atleta nato negli States ma con chiare origini irpine e qualche scorcio d’estate passato proprio ad Altavilla, ha firmato il suo primo contratto da professionista: e ha messo il suo primo “autografo” su un agreement proposto dal Liverpool, i campioni di Europa in carica. 

Ritaccio, che ha anche la nazionalità italiana, definito da tutti il “Messi degli States”, era stato adocchiato dalla dirigenza dei reds già cinque anni fa e dopo un lungo monitoraggio  ha deciso di portarlo in Gran Bretagna dove potrà indossare la casacca della squadra, al momento, più forte d’Inghilterra.