Tempo di lettura: < 1 minuto

Avellino – “Ancora disagi in sanità: nei centri vaccinali, nei Pronto Soccorso della nostra Regione e in tutta Italia. Si continua con una politica becera e inconcludente. Si continua a effettuare tagli in Sanità: queste sono le conseguenze. La lezione dell’inizio della pandemia non è servita a nulla“. E’ chiaro il messaggio che arriva da Carmine Sanseverino, medico simbolo della lotta al COVID-19 in Irpinia.

“E’ questo modo di fare che ci ha già portato al disastro con 134.000 morti mentre in Germania (con una popolazione superiore, 83 milioni verso 56 milioni) ce ne sono stati 101.000. E’ questo stesso modo di fare che porta ai disagi e alle attese interminabili nei pronto soccorso di tutta Italia perché, sempre per risparmiare, abbiamo 314 posti letto ogni 100.000 abitanti, mentre in Germania ve ne sono 800, con una media europea di 537, per non parlare della carenza di personale negli ospedali italiani di tutte le figure professionali. Di che vogliamo parlare”.