Tempo di lettura: 2 minuti

Avellino – L’ennesimo colpo di scena in casa Us Avellino 1912. E’ previsto per la mattinata di domani l’appuntamento presso uno studio notarile di Napoli per la cessione del club irpino. A rilevare la società sarà Nicola Circelli, imprenditore sannita, che sarà affiancato da altri due soci. Uno di questi potrebbe essere Andre Riccio dell’Innovation Football di Ariano Irpino. Non è escluso che possa tornare nuovamente alla carica Luigi Izzo che nei giorni scorsi ha abbandonato la trattativa portata avanti dall’IDC.

L’imprenditore di San Bartolomeo in Galdo valuterà, insieme ai suoi legali, l’opzione di recompra avanzata da Gianandrea De Cesare nei giorni scorsi. Nel caso in cui arrivi la fumata bianca non ci sarà nessuno stravolgimento per Salvatore Di Somma e Ezio Capuano. Tra le nuove figure all’interno della società avanza la possibilità di vedere Bruno Iovino, già accostato all’Avellino nei mesi scorsi, ma soprattutto c’è il profilo di Antonio Minadeo. Quest’ultimo già diesse del Campobasso di Circelli. L’operazione dovrebbe aggirarsi attorno al milione e 375mila euro, da pagare in tre rate, con versamento iniziale di 750mila euro. Società, nel caso di svolta, dovrà provvedere al pagamento degli stipendi e contributi relativi ai mesi di settembre-ottobre entro il 16 dicembre.

La squadra. E’ cominciato il conto alla rovescia per la sfida contro la Sicula Leonzio. Nel pomeriggio di oggi la squadra di Capuano ha affrontato in amichevole l’Atletico Castelfranci (formazione di Prima Categoria). I lupi si sono imposti con il punteggio di 10-0. Mattatore di giornata Silvestri autore di quattro gol. Il dato più rilevante riguarda il recupero di Laezza e Celjak che saranno disponibili per la sfida contro l’ex Giovanni Bucaro.  Hanno lavorato a parte AlfagemeMorero Zullo, che potrebbero recuperare in tempo utile per la prossima partita.