Home Avellino Turris-Avellino, le probabili formazioni
Tempo di lettura: 2 minuti

Avellino – Snodo cruciale per l’Avellino di Piero Braglia. Dopo il pareggio amaro dello scorso turno contro il Picerno, i lupi sfidano in trasferta la rivelazione Turris. Due gare in cui l’Avellino dovrà dimostrare di che pasta è fatto ma soprattutto dichiarare il vero obiettivo stagionale. “Spero che l’Avellino giocherà la partita che deve fare. Mi aspetto risposte, siamo arrivati ad un punto del campionato in cui è giusto far capire quanto valiamo e dove vogliamo arrivare”. E’ il messaggio chiaro che arriva dal tecnico toscano in sede di presentazione del match.

Circa 400 i tifosi biancoverdi al fianco della squadra, dopo il via libera concesso in settimana dal GOS. Nell’ottica di formazione, l’Avellino dovrebbe scendere in campo con il 3-4-3. “Il modulo giusto è quello che ti fa vincere. Degli equilibri li abbiamo trovato e lo dimostra il fatto che siamo la miglior difesa del campionato”. Ha sottolineato il trainer toscano in conferenza stampa. Forte tra i pali, Bove in difesa al fianco di Dossena e Silvestri; Aloi dovrà scontare un turno di squalifica, D’Angelo appare certo per una maglia mentre l’altra è ballottaggio aperto tra Matera e Carriero; Tito a sinistra e Rizzo a destra. In avanti Maniero al centro con Kanoute, il migliore del reparto offensivo in queste ultime due giornate, e Di Gaudio, anche lui a corrente alternata nelle ultime uscite. 

Non recuperano né Ghislandi (postumi del nuovo infortunio alla caviglia sinistra) né Longo (tallonite), non convocati insieme agli indisponibili Lame e Nunziante. Rientra, invece, dal turno di squalifica il difensore Manzi. Nessun dubbio sul modulo di gioco per Bruno Caneo, avanti con il 3-4-3. Tra i pali confermato Peri- na; Esempio, Lorenzini e Manzi in difesa; Finardi a destra, Varutti sul versante opposto; Franco e Tascone a centrocampo; attacco con Santaniello al centro supportato da Giannone e Leonetti.

Turris-Avellino, le probabili formazioni:

Turris (3-4-3): Perina; Esempio, Lorenzini, Manzi; Finardi, Franco, Tascone, Varutti; Giannone, Santaniello, Leonetti. A disp.: Abagnale, Colantuono, Di Nunzio, Loreto, Zanoni  Bordo, Giofré, Iglio, Palmucci, D’Oriano, Pavone, Sartore. All.: Caneo.

Avellino (3-4-3): Forte; Silvestri, Dossena, Bove; Rizzo, De Francesco, D’Angelo, Tito; Kanoute, Maniero, Di Gaudio. A disp.: Pane, Pizzella, Sbraga, Ciancio, Mignanelli, Carriero, Mastalli, Matera, Gagliano, Micovschi, Messina, Plescia. All.: Braglia.

Arbitro: Luigi Carella della sezione di Bari. Assistenti Roberto Fraggetta della sezione di Catania e Francesco Cortese della sezione di Palermo. Quarto uomo: Sajmir Kumara della sezione di Verona.